Un Ateneo moderno deve essere aperto e non avere confini:

Openness and Collaboration, no boundaries between disciplines, sectors, institutions, people and countries

Nowotny, Helga (2015). The radical openness of science and innovation: Why uncertainty is inherent in the openness towards the future. EMBO Reports, 16(12), 1601–1604.
http://doi.org/10.15252/embr.201541546

Un punto chiave nella politica di potenziamento della didattica e della ricerca è costituito dal tema dell’internazionalizzazione intesa come abbattimento di confini rendendo l’Ateneo parte di una rete connessa costituita da Atenei ed Enti di Ricerca Europei ed Extra Europei.

Networking per la didattica

  • Occorre promuovere e sostenere programmi finalizzati a scambi e interrelazioni con università europee (ad esempio attraverso i corsi di laurea magistrali a titolo congiunto o a doppio titolo) ed extra-europee.
  • Occorre promuovere corsi di Dottorato di ricerca a carattere internazionale, sia investendo in una faculty internazionale che attirando studenti stranieri.

Networking per la ricerca

La mobilità dei ricercatori è un aspetto essenziale per una politica sana di sviluppo della ricerca. Occorre facilitare e semplificare l’accesso a programmi di visita in ingresso (visiting researchers and professors) e in uscita (programmi di mobilità di ricercatori di Unimib).

Per accedere a fondi competitivi a livello europeo è inoltre necessario intraprendere azioni per favorire la creazione di network con università ed enti di ricerca stranieri.

Novità:

  • Per poter permettere un inserimento adeguato del nostro Ateneo nel circuito internazionale della didattica e della ricerca è necessario potenziare le strutture tecnico- amministrative affinché possano offrire un adeguato supporto alle varie iniziative che si intende promuovere.
  • Le strutture attualmente coinvolte nello sforzo di internazionalizzazione, hanno lavorato intensamente in questi anni, ma necessitano di un rafforzamento in termini di personale, di organizzazione e di risorse.
  • Occorre una revisione del regolamento visiting che preveda un fondo destinato ai visiting professors previa adeguata valutazione.
  • E’ necessaria la stipula di accordi con Atenei ed Enti di ricerca internazionali per favorire mobilità interuniversitaria.
  • E’ importante favorire accordi con Atenei and Enti di ricerca internazionali per favorire progetti/programmi di ricerca congiunti.